Vita in condominio. La gestione condivisa degli spazi comuni.

In quest’estate “di ripresa” molti di noi sceglieranno di rimanere a casa, limitando viaggi e spostamenti. La vita in condominio, quindi, sarà più intensa e per questo dobbiamo mettere in atto delle buone prassi di condivisione degli spazi comuni.

 

 

All’interno e all’esterno di un condominio le zone condivise possono essere diverse e la loro gestione armonica dipende dall’accordo e dal comportamento dei condòmini.

 

 

Ecco prendere vita giardini e cortili condominiali, dove saranno probabilmente i più giovani a trascorrere il loro tempo; in assenza del cortile vedremo animarsi i portici - magari per due calci al pallone, se autorizzati. Maggiore permanenza in casa vuol dire anche più auto nel parcheggio condominiale oppure più utilizzo della lavanderia e dello stenditoio comune.

 

 

Come vedi possono essere tante le occasioni di uso comune di servizi che aggiungono valore alla vita in condominio.

 

 

Ci sono poi condomìni particolarmente evoluti e smart in cui possiamo trovare anche ludoteche e biblioteche condominiali, sale per feste o aree in cui svolgere semplicemente attività in comune. Per non parlare dei tetti verdi dove spesso vengono realizzati orti condivisi al servizio dei condòmini. Tutte queste opportunità rendono la vita in condominio sicuramente più interessante, divertente, stimolante e intelligente; è però necessario che questi servizi condivisi vengano ben normati, pena il sorgere di spiacevoli controversie.

 

Uso degli spazi comuni condominiali: quali regole seguire?

 

L’uso degli spazi comuni dovrebbe essere già disciplinato dal regolamento condominiale; in caso contrario suggeriamo di normarlo almeno in fase di assemblea. Questo aiuterà la gestione condivisa ed eviterà liti che potrebbero minare la tranquillità di tutti.

 

 

Per vivere in armonia e serenità bastano pochi accorgimenti: preavvisiamo con cortesia in caso di iniziative straordinarie, come il barbecue con gli amici nell’area dedicata o la festa del bambino sotto al portico; comunichiamo con congruo anticipo l’uso eccezionale degli spazi. Un piccolo gesto gentile eviterà tanti piccoli dissidi.

 

 

In caso di crisi, comunque, affidatevi al vostro amministratore di condominio: indosserà il suo cappello da mediatore, risolverà il conflitto tutelando tutte le parti in causa e riporterà il sereno sul vostro relax.

 

Se hai bisogno di Condominal per la gestione del tuo condominio contattaci subito, saremo felici di incontrarti!