In poche parole, il “best of” del 2021 per Condominal

 

Dall’eliminazione delle barriere architettoniche al condominio smart, passando per i bonus fiscali e le sfide della gestione condominiale, sono tanti gli argomenti che abbiamo trattato nel nostro blog durante il 2021. Sicuramente alcuni continueremo ad affrontarli anche durante il nuovo anno, perché ci stanno più a cuore o perché interessanti sul fronte dell’abitare; nel frattempo premiamo il tasto rewind e vediamo com’è andata.

 

I bonus fiscali per l’edilizia: un argomento che ci accompagnerà anche durante il 2022

 

In realtà ne parliamo dal 2020 ma si può dire che il 2021 ha registrato un vero e proprio boom in tema di riqualificazioni immobiliari, proprio grazie alle agevolazioni fiscali previste dal legislatore, Superbonus 110% e Bonus facciate in testa. Grandi opportunità che il legislatore ha voluto dare sia per rilanciare il comparto dell’edilizia che, soprattutto, per aumentare il valore del patrimonio immobiliare italiano e rendere i nostri edifici più efficienti dal punto di vista energetico.

Due obiettivi che, come vediamo dai numeri (e dalla quantità di fabbricati “impacchettati” che addobbano più o meno tutte le città come fossero decorazioni natalizie), sono stati sicuramente raggiunti.

 

Tuttavia bisogna prestare sempre molta attenzione prima, durante e dopo l’esecuzione dei lavori, sia dal punto di vista burocratico che da quello tecnico. La cessione del credito, lo sconto in fattura e la cumulabilità dei bonus sono opportunità allettanti ma bisogna saper riconoscere e affrontare tutte le criticità. E un altro aspetto importante è la sicurezza dell’immobile.

 

Per questo è fondamentale affidarsi a professionisti seri e a un amministratore di condominio competente. Non a caso in Condominal proprio nel 2021 abbiamo raggiunto un importante traguardo: siamo diventati “esperti al 110%” in modo da poter fornire ai nostri condòmini un servizio sempre più autorevole.

 

L’eliminazione delle barriere architettoniche come dovere etico, un argomento a cui teniamo molto

 

Durante l’anno abbiamo affrontato più volte il tema dell’eliminazione delle barriere architettoniche: come dovere etico, come un’opportunità per avere un condominio più moderno e per facilitare la vita di tutti gli abitanti.

 

Con interventi semplici ma ad alto tasso di civiltà possiamo davvero rendere i nostri immobili più inclusivi, permettendo a tutti, non solo alle persone con disabilità, di aumentare la propria qualità dell’abitare. Diverse opportunità sono previste anche dai bonus fiscali, come il Superbonus 110% o il Supersismabonus: sì, perché oltre a guadagnarci dal punto di vista civico e sociale, un edificio senza barriere architettoniche vale di più anche dal punto di vista economico.

 

Soluzioni domotiche e intelligenti, inoltre, possono facilitare la vita anche dei più piccoli, dalla nascita fino alle feste con gli amici. Quindi, perché non inserire l’eliminazione delle barriere architettoniche tra i buoni propositi del 2022?

 

La gestione condominiale, dal post-pandemia alle nuove opportunità

 

Il ruolo dell’amministratore di condominio sta evolvendo a una velocità considerevole. Oggi un amministratore con la A maiuscola deve essere sempre più competente e preparato in numerose materie, dai bonus fiscali alla sicurezza, dalle soluzioni smart alle normative sanitarie passando per la conoscenza di tutte le nuove leggi in materia di abitare. Insomma, le sfide quotidiane sono tante per un amministratore di condominio.

 

Nel 2021, ad esempio, un nodo importante da sciogliere, oltre a quello dei bonus, è stato quello della gestione delle assemblee condominiali: durante la pandemia si sono rese necessarie misure alternative e organizzare gli incontri tra tutti i condòmini non è sempre stato semplice. Noi però, come abbiamo spiegato, abbiamo sempre scelto di vederci in presenza, con grandi benefici per tutti.

 

Nella gestione condominiale, inoltre, rientrano anche tutte le piccole criticità legate alla quotidianità dell’abitare, come la gestione dei riscaldamenti o la convivenza con gli animali domestici. Sarà un 2022 impegnativo!

 

Il condominio del futuro (e del presente): smart e sostenibile

 

Un argomento che ci piace sempre molto trattare perché davvero attuale è quello del condominio evoluto: un condominio dove modalità intelligenti e domotiche trovano spazio per rendere più facile la vita di tutti.

 

Dalle tecnologie legate all’accessibilità e alla sicurezza, fino a quelle dedicate alla gestione degli impianti condominiali e dell’energia, sono tante le soluzioni che possiamo adottare. Innovazioni che portano a un aumento della qualità della vita ma che spesso consentono anche un risparmio energetico ed economico, e un aumento generale della sostenibilità ambientale, economica e sociale.

 

Anche questo sarà un tema caldo nel 2022 per cui lo mettiamo subito sotto l’albero.

 

Hai scritto la letterina a Babbo Natale? Cosa vorresti per il tuo condominio nel 2022? Faccelo sapere, proveremo ad esaudire i tuoi desideri!