Il condominio si rifà il trucco: il 2020 porta in dono il bonus facciate

L’arrivo di un nuovo anno è il momento perfetto per un restyling. Soprattutto se si tratta del vostro condominio e soprattutto se parliamo di lavori di restauro o recupero della facciata dell’edificio.

Sì perché con il nuovo anno è arrivata la legge di Bilancio 2020 e con essa il vantaggioso “bonus facciate”. La nuova agevolazione prevede un credito fiscale del 90% per chi nel 2020 avvierà il restauro della facciata di casa o del condominio, in centro storico o in periferia, nelle grandi città o nei piccoli comuni.

 

Il bonus facciate per i condomìni punta alla riqualificazione urbana

Con questa norma (che va ad aggiungersi agli altri bonus, come quello relativo alle riqualificazioni energetiche, al rinnovo dei mobili o alle ristrutturazioni) lo Stato intende incentivare tutte quelle operazioni che possano dare nuovo lustro alle città e che possano contribuire alla riqualificazione del patrimonio edilizio esistente in modo da donare agli edifici un aspetto estetico più moderno e decoroso.

Definita dal ministro Dario Franceschini “una norma coraggiosa che renderà più belle le città italiane” questa del bonus facciate è una piacevole novità: consente, di fatto, di migliorare l’aspetto estetico dei fabbricati a spese dell’erario (leggi anche il nostro approfondimento sul decoro architettonico).

 

Riqualificare un vecchio edificio conviene di più che acquistarne uno nuovo

Questi bonus si inseriscono nel più ampio obiettivo di evitare il consumo di nuovo suolo valorizzando il patrimonio edilizio già esistente. È interessante considerare come molto spesso è più conveniente riqualificare un edificio piuttosto che comprare un immobile nuovo: con un buon intervento di ristrutturazione è possibile godere di un edificio in centro città, più grande e più spazioso, piuttosto che acquistare un nuovo appartamento magari più decentrato e dalle metrature più ridotte. Se poi si punta a vendere il proprio appartamento, un’operazione di restauro giustificherebbe appieno un prezzo di vendita più elevato.

 

Bonus facciate, quando il condominio fa pubblicità

Nelle grandi città, più frequentemente nelle zone di maggior passaggio, quando un edificio viene sottoposto a lavori di restauro spesso sulle impalcature vengono installati grandi interventi pubblicitari, solitamente ben remunerati. Ebbene questo vantaggio si aggiunge all’agevolazione del bonus facciate e di fatto consente un guadagno per i condòmini che potranno coprire la spesa di restauro con i proventi della pubblicità e beneficiare al contempo della detrazione fiscale del 90%.

Bonus facciate, bonus per interventi di risparmio energetico, bonus per l’acquisto di nuovi mobili ed elettrodomestici: queste e altre agevolazioni sono previste dalla nuova legge di Bilancio targata 2020, di cui parleremo anche nelle prossime settimane.

 

Approfittane, noi di Condominal siamo qui per una consulenza completa!