Controversie tra condomini: come gestire le liti, come prevenirle. I consigli di Condominal

In Condominal diciamo sempre che il condominio è come una grande barca in cui tutti hanno un remo uguale con il quale remare insieme nella stessa direzione e magari allo stesso ritmo.

Quando questo non accade ci possono essere dei dissidi, dei contrasti che spesso si risolvono nel migliore dei modi ma che, in altri casi per fortuna rari, possono invece sfociare in una vera e propria lite (vai a normativa condominiale sulla lite) che può arrivare in tribunale, con tutto quel che ne consegue (leggi qui tutte le normative condominiali).

Liti tra condomini: le motivazioni più frequenti

Tra le cause più frequenti di controversie all’interno di un condominio - per lo meno secondo la nostra esperienza in Condominal - rileviamo le questioni legate ai disturbi tra i vicini e quelle legate ad un comportamento improprio all’interno delle zone comuni.

 

Se hai bisogno di noi contattaci!

 

Facciamo qualche esempio pratico: un utilizzo non autorizzato del parcheggio condominiale oppure un uso non troppo corretto del giardino o del terrazzo in comune; ma anche un barbecue tra amici che invade con i fumi la casa dei vicini, oppure l’organizzazione di feste serali senza preavviso, fino ad arrivare ai rumori molesti di tacchi o di spostamento di mobili provenienti dal piano di sopra in orari indesiderati.
 Insomma, di comportamenti poco “regolari”, in un ambiente condiviso come quello del condominio, ce ne possono essere tanti. In realtà basterebbe mettere in pratica qualche buona regola di convivenza civile per evitare situazioni spiacevoli.

 

Controversie in condominio: cosa può fare l’Amministratore

Scoppia la lite tra condomini e che si fa? Ciò che viene più naturale è chiamare l’Amministratore di condominio, anche se in realtà non ha molti poteri di natura legale: l’Amministratore non è un giudice.

L’Amministratore tutela i suoi condomini: si mette il cappello da mediatore e cerca di comporre amichevolmente la lite, spesso con successo; questo, se i due contendenti sono ben disposti l’uno verso l’altro altrimenti si può arrivare fino allo studio dell’avvocato, anche se è una scelta estrema che potrebbe rivelarsi molto onerosa.

Meglio quindi cercare di risolvere la questione in modo amichevole e civile, preferendo la relazione diretta gestita con cortesia ed educazione, facendo in modo che il problema non si ripresenti.
 Anche perché l’Amministratore, non vivendo all’interno del condominio, viene inerpellato solo una volta che la bomba è esplosa, e a quel punto si può solo cercare una mediazione tra le parti, che comunque devono mostrarsi collaborative e devono remare entrambe nella direzione della risoluzione. Se poi il problema non si risolve, prima di adire le vie legali si può scegliere di rivolgersi a un mediatore professionista. Il Comune di Modena, ad esempio, ha attivato già da qualche anno il “Punto di Ascolto”, un Centro di Mediazione dei Conflitti che propone, tra l’altro, percorsi di mediazione sociale tra vicini di casa.

 

Come si possono evitare i litigi tra condomini? I nostri suggerimenti

Per evitare l’insorgere di contrasti basta poco: preavvisare con cortesia in caso di iniziative straordinarie come la festa fino a tarda notte permette di evitare o comunque smorzare eventuali seccature che, se non gestite preventivamente, poi possono creare l’effetto “bomba a orologeria”; anche condividere l’uso eccezionale degli spazi condominiali comunicandolo agli altri condomini con congruo anticipo può evitare l’insorgere di dissidi.
Nel caso in cui ci si trovi nel diritto di fare un reclamo, o comunque si creda di aver subito un torto, spesso basta fare una segnalazione tempestiva direttamente al condomino “colpevole” in modo garbato ed educato per evitare spiacevoli situazioni future.
In ogni caso, è necessario porsi sempre in modo cortese, non aggressivo e comunque costruttivo con gli altri condomini per navigare tutti sereni verso il traguardo della vita tranquilla.

Hai bisogno di una nostra consulenza condominiale? Contattaci!