Come risparmiare sulle bollette? Te lo spiega Condominal!

 

Il caro bollette si sta facendo sentire, lo sappiamo. Per questo noi di Condominal, da sempre attenti alla qualità della vita e al benessere dei nostri condòmini, vogliamo darti qualche dritta per ridurre i consumi durante la vita quotidiana in casa.

 

Ottimizzare i consumi ti aiuterà a far diminuire le spese e ad aumentare il rispetto verso l’ambiente. Parola d’ordine? Investire!

 

Analizza i tuoi comportamenti e le tue abitudini

 

Quali sono le tue abitudini di consumo? Forse non lo sai, o non ci hai mai fatto troppa attenzione, sbagliando. Innanzitutto prendi la bolletta e analizzala: cerca di tirare fuori i tuoi consumi medi abituali di energia elettrica, acqua e gas, vedi anche in quali fasce orarie consumi di più e confronta tutto con lo stile di vita tuo e della tua famiglia. Le due cose devono andare di pari passo, altrimenti la bolletta peserà troppo, senza motivo.

 

In famiglia state in casa soprattutto nella parte finale della giornata e nel weekend? Cerca di concentrare la maggior parte dei tuoi consumi in questi momenti, cambiando anche le tue tariffe in tal senso e scegliendo quelle a fasce orarie (bene o male tutti i gestori hanno questa opzione). Idem se siete in casa al mattino, cercate di far combaciare le vostre tariffe con i vostri comportamenti abituali.

 

Investi del tempo nell’analisi: ti troverai in mano un quadro chiaro e avrai tutti gli elementi per valutare un eventuale cambio di tariffa e/o di gestore. Capirai anche quali abitudini cambiare o eliminare dalla tua routine familiare e adottare, invece, comportamenti virtuosi in tema di risparmio energetico.

 

Scegli elettrodomestici e soluzioni ad alta efficienza energetica

 

Affezionarsi ai nostri amati elettrodomestici è una pratica comune però talvolta è bene cambiare in ottica di miglioramento. Sostituire gli elettrodomestici vecchiotti o con bassa classe energetica ci permette di consumare meno (quindi pagare meno) e impattare meno sull’ambiente. Scegliamo quindi elettrodomestici nuovi, meglio se  di classe A+++: magari li pagheremo qualcosa in più ma ci ritroveremo con una bolletta sensibilmente più leggera.

 

Proviamo anche ad installare dei contatori di energia da associare alle singole prese. In questo modo potremo capire quali elettrodomestici consumano di più e intervenire prima di tutto su quelli.

 

Attenzione al frigorifero: apriamolo solo quando ce n’è bisogno e teniamolo aperto solo per il tempo necessario, altrimenti consumerà di più. Idem per il condizionatore: utilizziamolo quando è strettamente necessario (in estate basterà tenere chiuse le persiane per raffrescare le stanze) e non abbassiamo troppo la temperatura.

 

Operazione lampadine: sostituiamo quelle alogene o ad incandescenza con quelle a LED. Dovremo fare un investimento in termini economici ma anche in questo caso potremo risparmiare fino al 90% rispetto alle care vecchie lampadine di una volta.

 

Stirare non ti è mai piaciuto? Meglio! Stira solo il necessario, consumerai meno energia elettrica.

 

Tra caldaie, valvole e infissi termici, riscaldati in modo intelligente

 

Non hai ancora installato le valvole termostatiche ai termosifoni? È una soluzione intelligente per diminuire i consumi mantenendo costante la temperatura. Impostale su un valore da 1 a 3 per un utilizzo ottimale del riscaldamento.

 

Le attuali agevolazioni fiscali in vigore ci consentono di fare importanti investimenti a bassissimo costo. Alcuni esempi? La caldaia a condensazione, la pompa di calore, gli infissi termici. La caldaia a condensazione permette di alleggerire i costi in bolletta e ridurre i livelli di inquinamento atmosferico. Perché? Rispetto a quella tradizionale, la caldaia a condensazione recupera e sfrutta tutto il calore contenuto nei fumi di scarico e del vapore acqueo, trasformandolo in energia, senza disperderla nell’atmosfera.

 

La pompa di calore è essenziale se si vogliono ridurre i consumi relativi al riscaldamento: produce lo stesso calore di una caldaia tradizionale ma con la metà dell'energia iniziale. Prende energia dall'esterno (dall'aria, dall'acqua o dalla terra se geotermica) e la convoglia all'interno dell'abitazione attraverso gli impianti termici esistenti. Smart, no?

 

Un altro stratagemma ecologico può essere quello di un piccolo impianto solare termico per la produzione di acqua calda. Migliore per l’ambiente e per il tuo portafoglio.

 

Se, invece, non vuoi sostituire la tua caldaia e i tuoi impianti, ti raccomandiamo di fare periodicamente la manutenzione, sia della caldaia che dei termosifoni; ricordati anche di far controllare bene impianti e tubazioni che, se troppo vecchi, ti faranno solo sprecare energia e denaro.

 

Scegliendo infissi termici (porte e finestre) potrai trattenere meglio il calore in inverno e il fresco in estate evitando così inutili sprechi di energia tra termosifoni e condizionatori.

 

Insomma, di modi per risparmiare ce ne sono tanti. Per alcuni di essi dovremo investire tempo e denaro, ma nel medio-lungo termine ci ritroveremo con più soldi sul conto in banca. Se hai bisogno di noi per l’amministrazione del tuo condominio contattaci, saremo felici di prendere un appuntamento!