Casa smart casa. Dagli spazi flessibili alle tecnologie digitali, i suggerimenti per aumentare la qualità dell’abitare, e della vita.

Negli ultimi tempi ci siamo visti sempre più spesso stare in casa. I luoghi in cui prima eravamo solo in alcuni momenti delle nostre giornate si sono animati e vivono una nuova quotidianità fatta di studio, lavoro, tempo libero, sport, hobby e chi più ne ha più ne metta. La nostra casa è diventata il nostro mondo e per questo si è fatta sempre più impellente la necessità di renderla al passo con i tempi, con soluzioni anche domotiche che facilitino la vita di tutti.

In Condominal da tempo parliamo di condominio evoluto e di soluzioni smart per l’abitare. Continuiamo di questo passo sapendo che il futuro è già presente e bisogna cogliere l’occasione per adeguare le nostre abitazioni anche da un punto di vista digitale, tecnologico e, perché no, domotico. Soprattutto perché per farlo possiamo sfruttare anche diversi sgravi fiscali.

Con pochi accorgimenti l’appartamento diventa più intelligente

Destreggiarsi tra didattica a distanza e smartworking non è facile. Se poi pensiamo a quante attività si fanno quotidianamente ci rendiamo conto di come sia sempre più necessario riadattare la configurazione interna della nostra casa creando spazi multifunzionali e flessibili, che possano trasformarsi da aula virtuale a postazione di lavoro o a palestra in un attimo, consentendo comunque di vivere in comodità.

Condominio evoluto: dalla smart-life allo smart-building

Alla rivoluzione in appartamento deve corrispondere una eguale evoluzione del condominio, per consentire l’implementazione di nuovi servizi condivisi da tutti: solo per fare un esempio, la fibra condominiale per permettere a tutti di avere una rete internet performante, utile per la scuola, per il lavoro e per il tempo libero.
Dal concetto di smart-living passiamo quindi a quello di smart-building, un fabbricato evoluto in linea con la modernità.

Intervenire sul fabbricato in ottica smart vuol dire anche inserire nuove tecnologie a livello strutturale, ottimizzando la gestione dell’edificio con finalità di risparmio energetico. Parliamo quindi di “etica dell’abitare”: ridurre gli sprechi per risparmiare sui consumi e far del bene all’ambiente.
Un esempio di questo tipo è quello dei tetti verdi, di cui abbiamo parlato ampiamente in questo articolo. Un altro esempio che possiamo portare è quello della manutenzione degli impianti predittiva o controllata da remoto.

Il controllo remoto consente infatti all’impiantista di individuare l’anomalia in tempo reale e di intervenire immediatamente, prima che il problema si aggravi. La manutenzione predittiva è qualcosa in più: attraverso sistemi elettronici di monitoraggio il tecnico riesce a prevedere l’insorgere dell’anomalia, intervenendo per migliorare l’impianto affinché il problema non si presenti. Questo ottimizza i tempi ed elimina costi certi per i condòmini.

Un altro sistema smart che coniuga comodità e sicurezza è il videocitofono evoluto che sfrutta anche la rete internet per integrazioni intelligenti. Un esempio? Può collegarsi con il tuo smartphone: in questo modo, se sei fuori casa, potrai vedere chi ti sta citofonando dallo schermo del tuo telefono e dedidere se aprire o meno. Pensiamo ai corrieri, che spesso non ci trovano e non effettuano la consegna, oppure pensiamo alla mamma che vive sola e potrebbe aver a che fare con uno sconosciuto.

Qualità della casa vuol dire qualità della vita. Miglioriamole! Se hai bisogno di noi, contattaci qui, saremo felici di aiutarti!