Bonus mobili ed elettrodomestici disponibile anche nel 2021!

 

 

Anche nel nuovo anno continuiamo a parlare di bonus. Mettiamo in pausa l’Ecobonus 110% per soffermarci su un’opportunità che è appena stata confermata per il 2021 dalla recente legge di bilancio: il bonus mobili ed elettrodomestici, per cui l’Agenzia delle Entrate ha appena pubblicato la guida aggiornata.

 

Bonus mobili ed elettrodomestici in poche parole

In breve, si tratta di una detrazione fiscale del 50% su una spesa fino a 16 mila Euro (sì, è stato alzato il massimale) per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici nuovi.
Attenzione: l’acquisto deve obbligatoriamente essere legato a un intervento di ristrutturazione dell’immobile o di una sua pertinenza.

 

A livello condominiale, se si interviene su parti comuni (ad esempio guardiole, appartamento del portinaio o lavanderie) i condòmini hanno diritto alla detrazione solo per beni acquistati e destinati ad arredare tali parti condominiali.

 

Per il proprio appartamento gli interventi a cui è possibile legare la detrazione sono esclusivamente:

 

• interventi di manutenzione straordinaria;

• interventi di restauro, ristrutturazione o risanamento conservativo.

Le date utili e i requisiti necessari per accedere al bonus mobili ed elettrodomestici

Occhio alle date: la data di inizio dei lavori di ristrutturazione o manutenzione deve precedere quella di acquisto dei mobili o degli elettrodomestici. Per gli acquisti di arredi del 2021 è necessario aver realizzato un intervento di recupero del patrimonio edilizio iniziato a partire dal 1° gennaio 2020.

 

Tutti gli elettrodomestici sono ammessi in detrazione? No. Quelli ammessi sono i grandi elettrodomestici di classe energetica non inferiore ad A+ (A per i forni): frigoriferi, lavastoviglie, asciugatrici, lavatrici e altri ancora, elencati all’interno della guida ufficiale scaricabile qui.

I mobili dovranno essere nuovi, quindi potete sbizzarrirvi: letti, armadi, scrivanie, librerie e tanto altro.

 

Come si fa ad ottenere il bonus?

Ottenere il bonus è semplicissimo: basta conservare fatture, scontrini e altra documentazione relativa agli acquisti di mobili ed elettrodomestici, indicare la spesa nel modello di dichiarazione dei redditi e il 50% della spesa verrà rimborsato dall’Agenzia delle Entrate in dieci anni. Importante: è necessario pagare con bancomat, carta di credito o bonifico.

 

Semplice, no? Se hai bisogno di noi chiamaci, siamo a tua disposizione! Trovi qui i nostri contatti.