Gestione delle assemblee condominali. Facciamo il punto della situazione.

 

Da quando siamo entrati in regime di pandemia, le regole sulla sicurezza sanitaria hanno imposto alcune modifiche nell’organizzazione e nello svolgimento delle assemblee condominiali. Noi di Condominal, al fine di tutelare tutti i nostri condòmini e i nostri collaboratori, ci teniamo al rispetto di un preciso protocollo che consenta a tutti di partecipare in serenità.

 

Sì, perché la partecipazione all’assemblea condominiale, oltre ad essere un diritto di tutti i condòmini, è anche la modalità attraverso la quale tutti gli abitanti di un edificio possono confrontarsi sulle criticità e le opportunità che caratterizzano la loro vita di tutti i giorni. L’assemblea è anche il momento in cui si prendono decisioni importanti per il futuro del condominio (pensiamo, per esempio, ai bonus fiscali o all’eliminazione delle barriere architettoniche), si analizzano gli aspetti economici e finanziari, si chiariscono dubbi, si fanno domande importanti e si ricevono risposte che magari si attendono da tempo.

 

È importante quindi non fermarsi con l’organizzazione delle assemblee. Tuttavia, è bene rispettare le norme sanitarie e di sicurezza e per questo noi di Condominal abbiamo stilato un breve “protocollo”.

 

Assemblea condominiale in presenza: come la facciamo in Condominal

In vista dell’assemblea condominiale, insieme alla convocazione mandiamo ai nostri condòmini un documento contenente poche ma semplici regole. Ciò ci permette di garantire un corretto e sereno svolgimento dell’incontro all’insegna della sicurezza di tutti.

Riportiamo qui alcuni tra i comportamenti che ci teniamo vengano rispettati per tutelare ogni partecipante.

  • All’arrivo in assemblea: firmare l’apposita autocertificazione Covid-19 e indossare mascherina FFP2 che andrà mantenuta per tutta la durata di svolgimento dell’assemblea (non è possibile indossare mascherine di tipo FFP3 con filtro; in tal caso sarà obbligatorio, sopra alla predetta mascherina, indossarne un’ulteriore di tipo chirurgico).
  • Durata dell’incontro: per motivi di sicurezza sanitaria l’assemblea non potrà avere una durata superiore alle due ore.
  • Distanziamento: per ogni proprietà chiediamo che intervenga una sola persona (anche in caso di unità immobiliari cointestate). Lo spazio verrà organizzato preventivamente da noi di Condominal al fine di garantire la corretta distanza tra i partecipanti.
  • Malori o sintomi Covid-19: qualora nel corso dell‘assemblea un partecipante dovesse avvertire sintomi influenzali e/o sintomi specifici del Covid-19, dovrà immediatamente avvertire il Presidente o l‘Amministratore e dovrà allontanarsi dal luogo designato per recarsi presso la propria abitazione; in tal caso l’assemblea verrà interrotta.

Assemblea condominiale online: si può fare?

In realtà l’assemblea condominiale a distanza, utilizzando le più comuni piattaforme per i meeting online, è consentita dalle normative. Tuttavia, secondo noi di Condominal, è sempre preferibile organizzarla in presenza per diversi motivi.

Innanzitutto gli incontri in presenza garantiscono maggior convolgimento e maggiore empatia tra tutti. Il rapporto è più diretto e magari ci si capisce anche meglio, e in presenza si garantisce maggiore trasparenza. L’assemblea in presenza, secondo noi, è anche più inclusiva perché magari ci sono persone che non hanno Internet, PC e sistemi di connessione da remoto (in special modo le persone più anziane). Tutti, invece, hanno diritto di partecipare alla vita di condominio, e la modalità in presenza dà questa opportunità.

In secondo luogo, e questa è una sottolineatura tecnica, l’organizzazione dell’assemblea in presenza può essere prevista solo se c’è il consenso della maggioranza dei condòmini, cosa che spesso non avviene, anche per tutelare quelle categorie di condòmini che sono un po’ indietro con la cultura digitale.

La facciamo ibrida? Beh, questa è un’altra possibilità che potremmo cavalcare: alcuni in presenza e alcuni collegati da remoto. Questa però è una forma che può generare, nella pratica, un po’ di confusione e il rischio alto è quello di tenere fuori le persone collegate da casa che spesso sono spettatori silenziosi e non riescono a interagire.

 

In Condominal prediligiamo gli incontri in presenza, cercando di tutelare la salute di tutti i nostri condòmini. Vuoi saperne di più? Contattaci, saremo felici di darti tutte le informazioni di cui hai bisogno!